Porto a Porto

Stagione teatrale 2020/2021

Porto a Porto

di e con Marina Senesi

progetto di regia Crisina Pezzoli

collaborazione ai testi Cinzia Poli

musiche originali Banda Osiris

produzione Nidodiragno

 

30/08 Valenza  Teatro Comunale - Anteprima  -  31/08 Suq Festival - Genova PRIMA NAZIONALE  - 01/09 Suq Festival - Genova 06/09 Solea -Festival della cultura mediterranea- Sanremo

Loro erano Mille. Lei è Una.
Loro, rubano due vapori del Re e partono dallo Scoglio di Quarto diretti a Marsala per fare l’Italia.
Lei, da quello Scoglio, si imbarca ardimentosa su una barchetta e circumnaviga lo Stivale, ficcando il naso nei segreti dei fondali, delle coste, degli approdi.  Esperta navigante dell'immaginario, ne riporta voci vere e questioni molto urgenti sui temi dell’ambiente, dell'inquinamento, delle migrazioni in un viaggio comico-surreale ma non solo, lungo le sponde del presunto Belpaese.

Marina Senesi attrice, autrice, conduttrice radiofonica, ha ideato e realizzato per Caterpillar Radio2Rai, dei viaggi incredibili che hanno raccontato il territorio in maniera davvero inedita: è partita dal naviglio di Milano a bordo di un pedalò e ha attraversato 400 km di fiumi e 160 km di Adriatico fino a raggiungere le spiagge di Senigallia dove ad attenderla c'era Libera, l'associazione anti mafia di Don Luigi Ciotti.  In un’altra visionaria impresa che è diventata un format, ha tracciato e ha percorso una jodoroskiana linea retta partendo dalla Rai di Milano: “Sulla Retta Via”.  Ha attraversato l’Italia su un cinquantino elettrico che gli ascoltatori di Radio2Rai hanno ricaricato ogni volta con la presa di casa loro: “La Prolunga Marcia”.  E’ stata tedofora, da Milano a Roma passando da Trento, di una fiaccola olimpica fotovoltaica.  E ha circumnavigato l’Italia in “Barca stop”.

Prendendo le mosse da quest’ ultima docu/avventura realmente realizzata, lo spettacolo narra la spedizione di Marina: un viaggio per acqua, surreale e concreto allo stesso tempo: con la sua strana barchetta che si trasforma ad ogni passaggio, solca il mar mediterraneo incontrando delfini, pescatori di frodo, cargo non autorizzati e gente per bene con idee geniali.  Un testo documentale e insieme scorrevole - che altro potrebbe essere un racconto che nasca dalla percorrenza di oltre 5000 km? - per vedere da vicino quello che spesso, viaggiatori distratti, tralasciamo di osservare. Partendo proprio dal fatidico Scoglio.

Loro erano Mille, a fare la Storia. Lei è una Una, con mille storie da raccontare.